LA MIA STORIA

Quando hai una passione, la senti dentro e la devi assolutamente coltivare, è solo tua, la vedi crescere grazie a idee, alla creatività, per questo è nata la mia IRENE BI

Irene Brigolin

creatività

Osservare, domandare, apprendere, realizzare:
ed ecco che nasce Irene Bi

Mi chiamo Irene. Sono cresciuta in un paese della Brianza. Negli anni Sessanta venne creata dai miei genitori una piccola azienda di imbottiti classici: divani, poltrone e divani letto.
Fin da piccola ero incantata da ciò che mi circondava, non solo dai colori dei tessuti o i colori del filo, ma anche dai profumi del crine, della lana, della pelle che veniva usata per ricoprire i salotti, dalle molle che usavo come bracciali.
Io crescevo e attorno a me anche l’attività di famiglia si sviluppava, la produzione classica diventò moderna, con il passare degli anni le lavorazioni cambiarono, venne inserita la produzione di letti e di complementi quali piumoni, copripiumoni a sacco, copriletti; io ero sempre più attratta da tutti questi cambiamenti.

Avevo una fortuna, crescevo e il mio lavoro era OSSERVARE e senza accorgermi apprendevo.

Osservavo le segretarie nel loro lavoro di ufficio. Guardavo la persona addetta al taglio di tessuti e pelli e io li presente a porre domande del tipo.. perché il velluto lo tagli così? Perché questo tessuto lo giri quando lo tagli? Perché la pelle è fatta in questo modo? Perché si ha questo scarto di pelle? Scrutavo la cucitrice quando attaccava una cerniera al cuscino, quando cucina una “costina”, quando cuciva la pelle e poi ripassava il lavoro creando una “cucitura doppia” Osservavo chi materialmente imbottiva e da un semplice fusto di divano si passava all’imbottitura con poliuretano espanso e anche in quel caso vedevo i colori e chiedevo perché? Poi si passava al rivestimento finale. Ma non era finita, arrivava il momento della spedizione della merce e anche in quel caso non mi sottraevo.

Ma, la parte più interessante per me era, esser presente alla realizzazione di un “prototipo”, capire come da un disegno si arrivava alla realizzazione, ascoltare le parole di Architetti di prestigio nel Settore del Mobile che spiegavano le loro idee, che chiedevano modifiche e venivano fatte in tempo reale.

Prototipi che poi venivano portati alla fiera più importante. “Il Salone del Mobile di Milano” ed anche in questa situazione esser presente per me aveva un importante significato IMPARARE a comunicare per costruire relazioni. Tutto questo mi portò a lavorare in azienda e concretizzare tutto quello che avevo osservato ma soprattutto ad Amare il mio lavoro che è tutt’ora il mio mondo.
Quando hai una passione, la senti dentro e la devi assolutamente coltivare, è solo tua, la vedi crescere grazie a idee, alla creatività, per questo è nata la mia IRENE BI una piccola realtà piena di sorprese ma soprattutto di colore.

Consulenza per: Casa – Hotel – Residence – Contract.

IreneBi ©2021 | Tutti i diritti su foto ed illustrazioni, didascalie sono riservati