MACCHINA PER CUCIRE

Gli accessori disponibili per un modello consentono di poter scegliere il dispositivo per fare gli occhielli, la cucitura all’indietro immediata, il piedino a scatto, il braccio libero per cucire parti rotonde strette (gamba del pantalone), il caricatore automatico della bobina, il regolatore automatico della tensione e della lunghezza del punto. E’ chiaro che ogni accessorio fa lievitare il prezzo della macchina, quindi cercane una che ti soddisfi e non spendere più del necessario per accessori che potrai usare solo raramente. Devi tenere presente anche della quantità e della difficoltà del tuo lavoro e del numero di persone per cui hai intenzione di cucire. Consigliati con il personale del negozio e con chi ha già intrapreso questo hobby.

Le macchine portatili sono facili da spostare, mentre le macchine corredate di mobiletto sono state progettate per stare alla giusta altezza per cucire, ma soprattutto consentono una buona organizzazione del tuo angolo del cucito mettendoti a disposizione lo spazio necessario per riporre l’attrezzatura.

AGHI

Sono disponibili 4 tipi di aghi:

Per uso generale
Nelle misure 9/65 (i più sottili) fino a 18/110. Per tutte le stoffe intessute. Più sottile è la stoffa e più sottile deve essere l’ago.

Con punta arrotondata
Nelle misure da 9/65 a 16/110. Per maglieria, jersey, tessuti estensibili e la maglina.

Con punta a scalpello (sezione triangolare)
Per capi in pelle spessa e vinilici.

Aghi doppi
Per cuciture decorative. Possono anche questi avere punta normale o smussata.

FILO
Il filo deve accordarsi col peso della stoffa e con la misura dell’ago.
Per cucire a macchina esistono 4 misure:

Extra fine
Per tessuti leggeri e ricami.

Normale
Per tutti gli usi. Può essere in pura seta, cotone e in poliestere; quest’ultimo va bene per qualsiasi tipo di stoffa.

Ritorto per occhielli
Per eseguire cuciture decorative e in rilievo, per le impunture di guarnizione.

Filo per imbastire
Per imbastire e passare le marche.

BOBINE
Possono essere fisse o estraibili. Quelle con la scatola fissa si caricano nella loro sede, mentre quelle estraibili hanno una custodia con una vite che regola la tensione. Il caricamento della bobina si effettua sul ripiano della macchina o subito di lato.

PIEDINI

Piedino per gli occhielli
Ti permette di eseguire un occhiello in un unica fase. Cuce e adatta la misura dell’occhiello a quella del bottone che viene inserito in un apposito alloggiamento del piedino. Lo puoi utilizzare per bottoni fino a 3,5 cm. di forma regolare e piatti.

Piedino per cerniere
Lo puoi utilizzare per attaccare le cerniere lampo, per eseguire cordonature, per fare occhielli profilati e nei casi di cuciture particolari.

Piedino per punti invisibili
Aiuta a mantenere nella giusta posizione per questo tipo di cucitura. Permette di cucire in modo veloce gli orli.

Piedino per trasporto uniforme
Fa scorrere contemporaneamente i due strati di stoffa, inferiore e superiore, permettendo così di iniziare e finire una cucitura in modo uniforme. lo puoi utilizzare per stoffe difficili, per tessuti pelosi, per i vinilici, per maglieria pesante. Lo puoi utilizzare anche per per le impunture esterne e per le stoffe quadrettate.

Piedino per bottoni
E’ un semplice piedino che permette di mantenere in posizione i bottoni piatti mentre li attacchi con il punto zig-zag. E’ utile quando devi attaccare molti bottoni.

Piedino per sopraggitto
Permette di avere una cucitura molto elastica ed evita l’arricciatura dei bordi. I punti si formano su un uncino nella parte interna del piedino.

ACCESSORI PER MARCARE
Sul cartamodello vengono riportate tutte le informazioni per un’accurata confezione del modello scelto. Per trasferire la simbologia utilizzata dal cartamodello sulla stoffa hai bisogno di vari accessori.

Rotelle per marcare
Ne esistono due tipi: a bordo dentellato e a bordo liscio. Il bordo dentellato traccia una linea punteggiata ed è utilizzabile per quasi tutti i tessuti. E’ necessario fare attenzione con i tessuti più delicati perché può forarli. La rotella con bordo liscio traccia una linea continua e possiamo utilizzarla con tranquillità anche con tessuti delicati come seta e chiffon.

Carta da ricalco per sarti
E’ una carta carbone cerata che riporta la traccia della rotella sulla stoffa. Scegli sempre un colore il più possibile simile a quello della stoffa pur rimanendo sempre ben visibile.

Gesso per sarti o matita
Puoi utilizzarli per tracciare le linee direttamente sulla stoffa.Devi fare attenzione con il gesso perché si cancella facilmente, quindi ti conviene utilizzarlo solo poco prima della cucitura.

Pennarelli
Sono di due tipi. Con il primo il segno scompare dopo 48 ore, mentre il secondo si togli con l’acqua. Quest’ultimo chiaramente non può essere utilizzato su stoffe sulle quali l’acqua lascia il segno. Attenzione alla stiratura perché può rendere i segni indelebili. Quindi conviene sempre eliminarli prima.

ACCESSORI PER MISURARE

Riga trasparente
Ti permette attraverso la sua trasparenza di vedere ciò che misuri o segni. Usala per individuare il diritto filo della stoffa, per segnare occhielli, le pieghe e altro.

Metro rigido
Serve per tracciare segni e per misurare il diritto filo del tessuto quando si dispone del modello sulla stoffa. In genere è di legno o di metallo.

Righello
Per praticità conviene averne uno di lunghezza 30 o 45 cm.

Metro a nastro
E’ flessibile e quindi può essere utilizzato per prendere le misure del corpo (circonferenze petto, vita, fianchi, collo, larghezza spalle, ecc.). Quello più utilizzato è lungo 150 cm., ha le estremità in metallo, ha numeri e segni stampati sui due lati per poterlo usare da entrambe le parti.

Calibro per cuciture
Permette di prendere velocemente le misure esatte degli orli, occhielli, pieghe. E’ un piccolo righello lungo 15 cm. con un marcatore scorrevole.

Squadra a T trasparente
Si usa per localizzare l’incrocio di trama e ordito, modificare i modelli e raddrizzare i margini.

ACCESSORI PER TAGLIARE
Acquista sempre accessori di buona qualità.
Le forbici che usi per cucire non dovrebbero essere usate per altri lavori.

forbici da taglio
Occorrono un paio di forbici grandi e affilate per tagliare la stoffa, meglio ancora le speciali forbici da taglio (o per rifilo): non rialzano la stoffa mentre la tagli, in quanto la parte inferiore delle forbici rimane a diretto contatto del tessuto. Le lame sono di solito lunghe 18 o 20 cm., ma è possibile trovarle anche di 30 cm. Comunque la lunghezza deve essere proporzionale alla tua mano.

forbici tagliacampioni
Sono forbici con taglio a zig-zag. Le puoi utilizzare per tagliare fodere o tessuti che non si sfilacciano molto: eviti così di rifinire i margini di cucitura.

piccole forbici appuntite
Le puoi utilizzare per recidere i fili.

forbici per carta
Da utilizzare per ritagliare i cartamodelli. Devi evitare di tagliare la carta con le stesse forbici che usi per tagliare la stoffa.

taglia asole
Utile ma non indispensabile. Lo puoi utilizzare per incidere gli occhielli o se devi riaprire una cucitura.

rotella tagliatrice
Usa questo strumento su una lastra di plastica per proteggere sia la lama sia il piano di lavoro.

ACCESSORI PER STIRARE
La stiratura ad ogni fase della lavorazione è il segreto per ottenere un capo perfettamente finito. Accumula il maggior numero possibile di cuciture fatte a macchina e poi stirale tutte in una volta.
Ci sono due diversi modi di stirare: o facendo scivolare il ferro sulla stoffa o tenendolo quasi fermo a contatto con la stoffa. In genere già sul cartamodello ci sono tutte le istruzioni che ti dicono anche quando stirare, ma c’è anche una regola generale: premere ogni cucitura prima di appoggiarla ad un’altra.
Appoggia il ferro sul rovescio del tessuto per evitare di lasciarlo lucido.

ferro a vapore
Acquista un ferro da stiro di marca. Un ferro che spruzzi vapore a qualsiasi temperatura e non solo a quelle alte è molto adatto ai tessuti sintetici.

Guancialetto o guanto da stiro
Sono usati per stirare zone arrotondate come cuciture curve, pinces, colletti e colmo manica.

Telo per stirare
Permette di evitare il lucido sulla stoffa ed è sempre usato per applicare la teletta termoadesiva. ne esiste un tipo trasparente che permette di vedere se la stoffa è liscia e se la teletta è sistemata al punto giusto.

Stiramaniche
Lo si usa per stirare cuciture e dettagli in zone strette o piccole come maniche, gambe dei pantaloni o scollature.

Rotolo
E’ un cuscino cilindrico reso rigido dall’imbottitura. Si usa per stirare le cuciture. Permette di evitare che la cucitura lasci un’impronta sul diritto.

Assicella
Strumento professionale. E’ di legno duro. Si usa per stirare cuciture aperte negli angoli e nelle punte, e questo permette di ottenere rifiniture piatte e punte ben sagomate in tessuti rigidi.